QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VERNIO
Oggi 12°23° 
Domani 14°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valbisenzio, Cronaca, Sport, Notizie Locali valbisenzio
mercoledì 25 maggio 2016

Attualità venerdì 04 marzo 2016 ore 18:34

Frana, rimossi i detriti dalla strada

Ora la Provincia di Prato e i Comuni della vallata chiedono alla Regione un piano di sicurezza per la Valbisenzio. Si pensa a un ponte Bailey

CANTAGALLO — E' stata rimossa quasi del tutto la massa franosa sulla sr 325 all'altezza di Ponte di Colle. 

"Con i sindaci ci siamo battuti perché venisse superata l'ipotesi di una chiusura prolungata della strada che per cittadini e imprese sarebbe stata insostenibile. Grazie a tutti coloro, e sono tanti, che hanno lavorato per contenere il disagio degli abitanti della Val di Bisenzio", ha detto il vicepresidente della Provincia Emiliano Citarella che, con il consigliere Emanuele Pacini, ha seguito l'emergenza. 

Dal presidente della Provincia Matteo Biffoni, anche a nome dei sindaci di Vaiano, Vernio e Cantagallo è partita poi la richiesta di un incontro urgente all'assessore alla Protezione civile della Regione, Federica Fratoni. Il tutto “per un esame approfondito della situazione in ordine a tutti i possibili interventi che sono nella disponibilità della Regione Toscana, al fine di garantire la sicurezza della Val di Bisenzio e per la verifica sullo studio di fattibilità riguardante l'eventuale realizzazione di un ponte Bailey”.

Nella lettera si inviata alla Regione si fa riferimento anche alle ricadute su migliaia di cittadini e centinaia di imprese di eventi come quello di questi giorni, legato alla situazione della SR 325. 

“La preoccupazione mia, con i sindaci di Vernio, Cantagallo e Vaiano, è davvero notevole - sottolinea Biffoni - perché stiamo parlando di un territorio in grande sofferenza anche dal punto di vista dell'assetto idrogeologico e al tempo stesso densamente popolato, che vede nella SR 325 l'unica struttura viaria di spostamento per migliaia di cittadini e centinaia di imprese”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità