QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VERNIO
Oggi 18°26° 
Domani 18°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valbisenzio, Cronaca, Sport, Notizie Locali valbisenzio
domenica 28 agosto 2016

Cronaca venerdì 12 febbraio 2016 ore 16:19

Colpi di pistola dopo la rapina

I malviventi fuggono a bordo di un'auto fino all'Impruneta dopo aver aggredito e derubato una donna nella Chinatown pratese

PRATO — Ancora una volta a finire nel mirino dei malviventi in azione nelle strade di Prato è stata una persona di origine cinese. Si tratta di una donna di 30 anni che ieri notte è stata rapinata in via Puccini da un uomo di 30 anni e due giovani donne di origine rumena e albanese.

Dopo aver messo a segno il colpo, i tre rapinatori sono saltati a bordo di un'auto per fuggire. Quando alcuni testimoni hanno tentato di sbarrare loro la strada, hanno sparato in aria con la pistola per farsi spazio. Poi la fuga, ma prima che l'auto si allontanasse una delle persone presenti alla scena è riuscita a spaccare il vetro della macchina con un sasso. 

Quando la polizia è arrivata sul posto, sono bastate poche domande per risalire al numero di targa dell'utilitaria usata per fuggire.

A quel punto la segnalazione è stata diramata anche ai carabinieri e le ricerche sono iniziate. Nel giro di poco la macchina è stata rintracciata all'Impruneta, non lontano dall'abitazione del 30enne a cui era intestata. Le due donne sono state bloccate poco distante, mentre l'uomo è stato colto di sorpresa mentre stava arrivando a bordo di un'altra auto presa per non dare nell'occhio. 

Tutti e tre sono finiti in manette e la refurtiva, 350 euro in contanti e un telefono cellulare, è stata recuperata. Sotto sequestro sono finite due pistole calibro 9 detenute illegalmente. 

Ora le indagini vanno avanti per capire se i tre abbiano siano responsabili anche di altri colpi messi a segno tra Prato e Firenze sempre ai danni di cittadini cinesi nelle scorse settimane. 

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca