QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VERNIO
Oggi 16°31° 
Domani 19°36° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valbisenzio, Cronaca, Sport, Notizie Locali valbisenzio
domenica 28 agosto 2016

Attualità giovedì 07 gennaio 2016 ore 18:56

Grandi nomi dell'architettura per il nuovo parco

Annunciati dal Comune di Prato i componenti della giuria del concorso internazionale per l'area che sorgerà al posto del vecchio ospedale

PRATO — L'ospedale è dismesso da due anni, da quando cioè ha aperto i battenti il nuovo Santo Stefano a Galciana.

Ora il Comune di Prato ha reso noti i nomi dei soggetti che faranno parte della giuria incaricata di valutare i progetti del concorso internazionale per la progettazione del parco di tre ettari che sorgerà al posto della struttura ormai vuota.

La giuria, che sarà presieduta da Bernard Tschumi, sceglierà, tra 10 concorrenti finalisti un vincitore a cui affidare il progetto definitivo ed esecutivo. Il Comune mette a disposizione un montepremi di 157mila euro con un primo premio di 40mila euro e rimborsi da 13mila euro per ciascuno dei 10 gruppi finalisti. 

Entro la fine di febbraio la giuria, della quale fanno parte anche Michelle Provoost, Sébastien Marot, Roberto Zancan e Francesco Procopio arriverà alla rosa dei finalisti.

"La trasformazione dell'area dell'ex ospedale Misericordia e Dolce rappresenta uno degli obiettivi strategici principali nei quali il Comune di Prato è attualmente impegnato - spiega l'assessore comunale all'urbanistica Valerio Barberis -. Prato è una città vibrante, contraddittoria, innovativa, conflittuale: una città che, dall'inizio del XX secolo e in particolare dal secondo dopoguerra, rappresenta un formidabile laboratorio urbano, sociale, culturale ed economico nel quale si sono spesso sperimentati nuovi modelli".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità