QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VERNIO
Oggi -1°11° 
Domani -3°7° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valbisenzio, Cronaca, Sport, Notizie Locali valbisenzio
martedì 06 dicembre 2016

Attualità giovedì 25 febbraio 2016 ore 11:32

Passi avanti verso il distretto socio sanitario

Presentato il progetto di riqualificazione dei magazzini comunali che ospiteranno anche un centro commerciale, uffici e negozi

VERNIO — Una zona centrale e strategica. Così il Comune di Vernio considera l'area dei magazzini comunali. Ora esce il bando per la sua riqualificazione urbanistica.

Intanto si avvicina il trasferimento del distretto socio sanitario nei locali allestiti all'interno della Misericordia di Vernio. Si tratta di una soluzione ponte in attesa del nuovo immobile: quasi ultimati i lavori di adeguamento.

Il sindaco Giovanni Morganti ha illustrato gli obiettivi del progetto a palazzo Buonamici a Prato, insieme al consigliere regionale Nicola Ciolini, che fa parte della Commissione Sanità e Politiche sociali, ai sindaci di Vaiano Primo Bosi e di Cantagallo Guglielmo Bongiorno e all'architetto del Comune di Vernio Franco Querci, che ha curato il progetto preliminare.

“Il primo obiettivo naturalmente è la gestione integrata della sanità in tutta la Val di Bisenzio e il distretto socio-sanitario è un tassello fondamentale – ha detto Morganti – ma si tratta anche di una scommessa per riqualificare un'area che si trova in mezzo alle due frazioni più popolose, Mercatale e San Quirico, vicina alla stazione ferroviaria e alla scuola, quindi perfetta per un centro servizi.”

Distretto e casa della salute sono le due priorità territoriale della Val di Bisenzio dal punto di vista socio-sanitario, oltretutto decisive per la funzionalità di tutto il territorio – ha aggiunto Ciolini – L'impegno della Regione e dell'Asl è di sostenere il progetto con tutte le risorse che riusciremo a destinargli”.

“Il progetto integrato è una scelta che testimonia l'impegno di tutti per dotare un territorio di 200 chilometri quadrati e 20.000 abitanti dei servizi necessari", ha concluso Bongiorno.

Il nuovo immobile sarà un rettangolo di due piani fuori terra per una superficie coperta di circa 900 metri quadri a piano. 

Al bando aperto dal Comune si potrà rispondere entro le 12 del 17 marzo, con le manifestazioni di interesse da parte di imprese e gruppi di imprese. L'ipotesi è che l’intero processo di trasformazione urbanistica si possa concludere entro tre anni.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Info Aziende

Attualità

Politica

Cronaca