QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VERNIO
Oggi 13° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valbisenzio, Cronaca, Sport, Notizie Locali valbisenzio
martedì 25 febbraio 2020

Cronaca martedì 21 gennaio 2020 ore 09:55

Emissioni illecite in atmosfera, ditta sanzionata

L'azienda, che si occupa di trattamento e rivestimento dei metalli, è stata controllata da polizia municipale e carabinieri forestali



CAMPI BISENZIO — Un'azienda di Campi Bisenzio, specializzata nel trattamento e rivestimento dei metalli, è stata sanzionata per emissioni illecite in atmosfera a seguito di un controllo congiunto di agenti di Polizia Municipale e militari della Stazione Carabinieri Forestale di Ceppeto.

Durante il controllo sono stati identificati cinque operai impegnati in attività di pulimentatura, su postazioni specificatamente predisposte, alla presenza del titolare d’azienda, cittadino di nazionalità cinese. 

"Al momento dell’accesso - hanno riferito i carabinieri forestali - le postazioni di lavoro erano utilizzate dagli operai e l’impianto di filtraggio con emissioni in atmosfera attivo. All’interno del capannone erano presenti rifiuti speciali prodotti dalle attività d’impresa quali spazzole per la pulimentatura esauste e polveri derivanti da tale lavorazione. La PG richiedeva di visionare il registro di carico e scarico dei rifiuti e l’autorizzazione alle emissioni in atmosfera dell’impianto di filtraggio in uso. Il titolare non era in grado di produrre la documentazione richiesta quindi, per la mancata tenuta del registro di carico e scarico rifiuti, veniva contestata una sanzione amministrativa in base al Testo Unico Ambientale (TUA) di euro 2.667,00, mentre per la mancata autorizzazione alle emissioni in atmosfera, i militari dell’Arma ed il personale della Polizia Municipale, tenuto conto che l’impianto di pulimentatura collegato al sistema di filtraggio era attivo ed in uso con emissioni in atmosfera, al fine di evitare che la libera disponibilità delle cose pertinenti al reato potessero aggravare o protrarre le conseguenze di esso, ovvero agevolare la commissione di altri reati, procedevano al sequestro penale dell’impianto di filtraggio dei fumi con emissioni in atmosfera mediante camino". 

Il titolare dell’azienda è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Firenze per violazione al TUA per mancanza di autorizzazione alle emissioni in atmosfera.



Tag

Coronavirus, Conte: «Gestione di una struttura ospedaliera non del tutto propria»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità