comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:30 METEO:VERNIO12°  QuiNews.net
Qui News valbisenzio, Cronaca, Sport, Notizie Locali valbisenzio
giovedì 26 novembre 2020
corriere tv
Maradona, il giornalista argentino dà la notizia della morte e scoppia a piangere in diretta

Attualità martedì 17 novembre 2020 ore 10:35

Superciclabile Firenze Prato, il Consiglio approva

Il Consiglio comunale di Firenze ha votato la delibera per la realizzazione del percorso con l'invito a collegare le stazioni ferroviarie esistenti



FIRENZE — Il Consiglio comunale di Firenze ha approvato la delibera avente per oggetto la realizzazione della Superciclabile di collegamento tra le città di Firenze e Prato con i primi due lotti nei Comuni di Firenze e di Sesto Fiorentino.

"Via libera del Consiglio comunale alla nuova Superciclabile che collegherà Firenze e Prato, la più grande della Toscana. È il primo caso in Italia: un grande percorso verde che, unendo due città, incentiverà la mobilità alternativa e non inquinante" lo ha detto il sindaco, Dario Nardella.

Il presidente della Commissione Territorio, urbanistica, infrastrutture e patrimonio Renzo Pampaloni ed il vicepresidente Roberto De Blasi hanno commentato "Un grande asse di collegamento per la piana fiorentina, la colonna vertebrale del futuro Parco della Piana. Si configura come il primo caso in Italia di infrastruttura ciclabile ad alta capacità, con una larghezza della pista adeguata a velocità sostenute (4 metri), con possibilità di sorpasso e con un tracciato lineare dove le intersezioni con le strade a traffico elevato sono, laddove possibile, realizzate a livelli sfalsati tra sottopasso o sovrappasso". 

"L’infrastruttura è stata concepita per soddisfare sia le esigenze di mobilità dell’utenza sistematica che di quella turistica visto che riconnette le altre due grandi piste interregionali ciclovia dell’Arno e ciclovia del Sole" ha spiegato Pampaloni.

Nell’Ordine del Giorno presentato a firma dei consiglieri componenti la Commissione Urbanistica e Infrastrutture si sottolinea che "la strategicità dell’intervento dipende anche dalla capacità di riconnettere, attraverso un sistema di piste ciclabile locali, le stazioni ferroviarie in modo da favorire la transizione modale ferro-bici che è uno dei cardini della mobilità sostenibile a livello europeo e che simile sinergia deve essere massimizzata anche nei confronti della contigua linea tramviaria 2.2, prolungamento della linea tramviaria 2 verso Sesto Fiorentino". 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità