Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:36 METEO:VERNIO18°29°  QuiNews.net
Qui News valbisenzio, Cronaca, Sport, Notizie Locali valbisenzio
lunedì 14 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
M5s, Conte: «Cambierà il linguaggio, per me onorevoli non è una parola diffamatoria»

Attualità venerdì 14 maggio 2021 ore 10:17

"Via il coprifuoco, un'ora in più non basta"

controlli coprifuoco

Le ipotesi di slittamento dell'inizio serale alle 23 divieto di uscire non soddisfa gli esercenti che chiedono di abolire le restrizioni notturne



PISTOIA / PRATO — “Stop al coprifuoco, basta rimandare. Le voci che anticipano un possibile slittamento dell’orario alle 23.00 dalla prossima settimana non sono una soluzione per nessuno": arriva chiara la richiesta di Confcommercio di Pistoia e Prato a seguito delle anticipazioni sulle prossime possibili decisioni del governo in merito al coprifuoco e alle restrizioni in orario serale e notturno. 

“Abbiamo bisogno di risposte concrete, non di piccoli sconti che certo non servono ad aprire le porte alla ripartenza. Non è difficile - affermano dalla confederazione interprovinciale dei commercianti - capire che la misura de coprifuoco è uno dei più gravi danni impartito dall’alto all’economia, soprattutto alle porte della stagione estiva. Basta pensare ai tanti esercizi di somministrazione che devono fermare il servizio proprio nell’orario di punta, mentre le giornate si allungano e i cittadini sono soliti uscire di casa più tardi".

L'orizzonte della riflessione di Confcommercio Pistoia e Prato si amplia "ai cinema, ai teatri che sono costretti ad anticipare gli orari delle programmazioni, perdendo gran parte dei clienti che escono tardi da lavoro". E ancora: "Ma ancora di più, pensiamo all’intera filiera del turismo, messa in ginocchio dalla mancanza di certezze e di un vero programma di riapertura. Quale viaggiatore sceglierebbe il nostro paese senza sapere cosa troverà? Senza sapere se potrà godersi una cena fuori, visitare il territorio, scoprire le sue attività senza limiti orari? Per i turisti stranieri Giugno è sempre stato uno dei mesi preferiti per scoprire il nostro territorio ma oggi, senza alcuna garanzia, le prenotazioni scarseggiano. E lo fanno anche quelle degli stessi italiani che si orientano su mete fuori dai confini nazionali dove sanno cosa potranno trovare".

Gli operatori incalzano: "La diffusione del virus non segue un calendario di date e orari. Non accelera la propria corsa dalle 23 o da mezzanotte. Se il timore è quello che si vengano a creare situazioni di assembramento - osservano - è necessario gestire bene il sistema di controlli". E dunque: "Per questo torniamo decisi sulla nostra posizione: è il momento di fare un vero passo avanti, senza incertezze. Togliere il coprifuoco è indispensabile se vogliamo davvero garantirci un futuro".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per anni è stato direttore dell’oncologia pratese. Il ricordo dei colleghi: "Punto di riferimento importante per la ricerca"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca