QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VERNIO
Oggi 10°20° 
Domani 18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valbisenzio, Cronaca, Sport, Notizie Locali valbisenzio
martedì 21 maggio 2019

Attualità martedì 08 dicembre 2015 ore 15:46

Il santuario di Poggiole sarà chiesa giubilare

Anche a Prato e in tutto il territorio della diocesi cominciano le celebrazioni per l'Anno Santo indetto da Papa Francesco



VERNIO — L’indicazione , spiega la Diocesi di Prato, è che l’Anno Santo cominci il 13 dicembre. A Roma si apriranno le porte di San Giovanni in Laterano e di San Paolo fuori le mura e nei cinque continenti quelle di tutte le cattedrali.

A Prato l’appuntamento è alle 15.15 in piazza Santa Maria delle Carceri, di fronte alla basilica. Tutta la comunità diocesana è invitata a partecipare a questo importante momento liturgico. Alle 15.30 avrà inizio una solenne processione guidata dal vescovo Franco Agostinelli che insieme ai sacerdoti diocesani e a tutti i presenti si incamminerà verso la basilica cattedrale. Il corteo passerà da via San Bonaventura, piazza San Francesco, via Ricasoli, corso Mazzoni e infine giungerà in piazza Duomo. Qui, alle ore 16, con in mano il pastorale, monsignor Agostinelli aprirà la porta centrale della cattedrale, Porta Santa giubilare che recherà sopra di essa l’immagine scelta per rappresentare l’Anno Santo.

Il Vescovo porterà il Vangelo all’interno della chiesa e comincerà la messa solenne. Nel corso della celebrazione i vicari foranei, i sacerdoti responsabili dei sette vicariati nei quali è suddivisa la Diocesi, riceveranno speciali segni che consegneranno alle parrocchie pratesi.

Oltre al duomo saranno chiese giubilari per tutto il corso dell’Anno Santo fino al 20 novembre 2016 anche la basilica di Santa Maria delle Carceri, intitolata a Maria Madre della Misericordia, e il santuario di Sant’Antonio Maria Pucci a Poggiole di Vernio, dove domenica 20 dicembre sono in programma alle 11.30 una processione e una messa presiedute da monsignor Agostinelli.

Anche gli altri santuari mariani della diocesi, nel giorno della festa di ciascuno, saranno chiese giubilari. E quindi: Santa Maria del Giglio (8 marzo), Santa Maria della Pietà (26 aprile) e Santa Maria del Soccorso (30 aprile).
Durante tutto il corso del giubileo sono in programma altre solenni celebrazioni che verranno comunicate in seguito.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità