Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:VERNIO19°30°  QuiNews.net
Qui News valbisenzio, Cronaca, Sport, Notizie Locali valbisenzio
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Calenda diceva: «Non farò politica con Renzi, l'ho detto 6 mila volte. Mi fa orrore»

Cronaca sabato 23 luglio 2022 ore 18:25

L'ombra della gelosia dietro la strage di auto

Sarebbero gli autori dei numerosi episodi di incendi che hanno coinvolto autovetture parcheggiate in strada e danneggiato le facciate degli edifici



PRATO — Hanno gettato il panico tra le strade di Prato con una serie di incendi dolosi di autovetture che hanno danneggiato anche le facciate degli edifici, nove le autovetture colpite. La polizia ha denunciato due uomini in stato di libertà, accusati di danneggiamento. Il movente sarebbe un regolamento di conti per motivi sentimentali.

I roghi a Maliseti e La Pietà con il coinvolgimento di autovetture e il danneggiamento di parte di facciate esterne di edifici vicini al rogo. Gli episodi hanno creato un allarme sociale tra gli abitanti dei quartieri coinvolti, aggravato dalle alte temperature del periodo.

In entrambi gli episodi polizia e vigili del fuoco hanno consentito di circoscrivere i roghi ed evitare ulteriori conseguenze e danni alle persone e cose. 

I primi accertamenti hanno rilevato responsabilità a carico di soggetti nei confronti dei quali sono stati svolti mirati approfondimenti. I successivi sviluppi investigativi della squadra mobile con il coordinamento della procura di Prato, hanno consentito di individuare come presunti responsabili, due cittadini extracomunitari, entrambi residenti a Prato.

Il movente del danneggiamento seguito da incendio delle autovetture coinvolte risiederebbe in un regolamento di conti per motivi sentimentali legati ad una pregressa relazione con la stessa donna. Il secondo episodio sarebbe ascrivibile ad una vendetta da parte dell’altro indagato per l’incendio cagionato dal primo. I due uomini sono destinatari di perquisizione personale e domiciliare, ritenuti responsabili dei reati di danneggiamento seguito da incendio. Ulteriori accertamenti sono in corso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Era la fine di Luglio quando in due aggredirono un imprenditore picchiandolo fino a farlo finire in ospedale. Il bottino? 2.000 euro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca