Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:53 METEO:VERNIO18°  QuiNews.net
Qui News valbisenzio, Cronaca, Sport, Notizie Locali valbisenzio
sabato 15 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Senza figli l'Italia è destinata a scomparire, aiutare le coppie prioritario»

Attualità martedì 27 aprile 2021 ore 17:01

Spinta sul verde, arrivano i boschetti urbani

chiome di alberi

Saranno piantati oltre 400 alberi di più di 30 specie diverse in 3 aree della città lungo la Declassata per assorbire l'anidride carbonica



PRATO — Oltre 400 alberi di più di 30 specie diverse in 3 aree della città lungo la Declassata, così da assorbire l'anidride carbonica, diminuire l'inquinamento dei 50.000 veicoli che ogni giorno percorrono l'arteria e favorire la mobilità sostenibile: è la spinta di Prato sull'acceleratore verde grazie al progetto per il Bando Toscana Carbon Neutral presentato stamani dal sindaco Matteo Biffoni e dall'assessore all'urbanistica e all'ambiente Valerio Barberis.

Prato ha partecipato con tre progetti: quello per l'area Pecci dove c'è l'attuale colonna d’acciaio di Poirier con Il sogno della foresta che prevede la piantumazione di 64 alberi e 37 arbusti per dare vita ad un bosco urbano, quello dell'area Nenni nel parcheggio scambiatore con Il parco-foresta che prevede la piantumazione di 225 nuovi alberi con +25% di verde che costituirà un vero e proprio parco per l'area del Soccorso e la depavimentazione del parcheggio con meno 57% di asfalto per rendere il terreno più permeabile, e quello dell'area Rimini con Il grande Boulevard, in prossimità della passerella ciclopedonale per le scuole di via Reggiana sul lato via Rimini con la piantumazione di 125 alberi e interventi di depavimentazione.

L'effetto sull'abbattimento delle emissioni di sostanze inquinanti nell'aria sarà immediato con una riduzione di 125 tonnellate di anidride carbonica, meno 265 chili di biossido di azoto e meno 6 chili e mezzo di micropolveri inquinanti. L'investimento complessivo per il nuovo grande polmone della città ammonta a 650mila euro di cui 350mila euro finanziati con risorse regionali e 300mila euro finanziati con risorse proprie dal Comune. Il progetto definitivo per le tre aree è già stato consegnato e a breve approderanno nella fase esecutiva con le piantumazioni in primavera e autunno.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Con i nuovi positivi emersi oggi, nel Pistoiese gli infettati da inizio pandemia superano quota 21.600. I dati in dettaglio dai bollettini ufficiali
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità