Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:16 METEO:VERNIO15°  QuiNews.net
Qui News valbisenzio, Cronaca, Sport, Notizie Locali valbisenzio
mercoledì 21 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità sabato 03 aprile 2021 ore 16:53

Covid al lavoro, sindacati in allarme

operai in fabbrica

Secondo i dati Inail diffusi dalla Cgil il Pratese è la terza provincia italiana per incidenza percentuale sul totale dei casi toscani



PRATO — Per il Covid-19 nei luoghi di lavoro pratesi è allarme da parte dei sindacati. E' in particolare la Cgil a passare in rassegna i dati territoriali sui contagi in azienda da fonte Inail per concludere che: "Il virus a Prato corre anche nei luoghi di lavoro. A certificarlo ci sono i dati". A parlare è Lorenzo Pancini, segretario generale della Cgil di Prato

I dati presi in esame sono quelli forniti dall'Inail sui primi due mesi dell'anno, secondo i quali a gennaio e febbraio le denunce di infortuni sul lavoro causa Covid-19 sono state 84 (+5,8% rispetto a dicembre 2020), facendo salire a 795 quelle totali dal 1 gennaio 2020 che vedono coinvolti 690 donne e 185 uomini.

Prato risulta la terza provincia per incidenza percentuale (9,7%) sul totale dei casi toscani registrati nel periodo 1 gennaio 2020 - 28 febbraio 2021 (8.244), preceduta da Firenze e Pisa. "E' vero che Prato, con la più alta incidenza di contagi in Italia su 100.000 abitanti, è inserita in un'area a forte mobilità di persone e merci - analizza Pancini - ma questo non giustifica l'ignorare il fenomeno di una circolazione del virus che non si ferma certo agli ingressi dei luoghi di lavoro, come attestato da Inail e Asl. Anzi l'intensità dei contagi, stando sempre al report Inail, è in aumento, per altro in tutte le province toscane".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel territorio provinciale le persone che hanno perso la vita dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono adesso 485, i positivi vicini a ventimila
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS