Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:VERNIO19°30°  QuiNews.net
Qui News valbisenzio, Cronaca, Sport, Notizie Locali valbisenzio
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Calenda diceva: «Non farò politica con Renzi, l'ho detto 6 mila volte. Mi fa orrore»

Attualità martedì 19 aprile 2022 ore 11:27

Via il fibroma gigante e il bebè è in salvo

piedini di neonato

La massa nell'utero, 3 chili, metteva la gestazione a rischio. All'ospedale Santo Stefano il delicato intervento per rimuoverla, poi il lieto fine



PRATO — Il gigantesco fibroma, 3 chili, avrebbe potuto compromettere la gravidanza. Poi, all'ospedale Santo Stefano di Prato, il delicato intervento per rimuovere la massa dall’interno dell’utero e infine il lieto evento con la nascita del bebè sulle note del “Pianista sull’oceano”, brano scelto dalla giovane mamma. Adesso il neonato sta bene, è a casa con i genitori e le sorelline.

Tutto era iniziato quando la donna ha scoperto di essere in dolce attesa: a seguito dei controlli, ecco la diagnosi di quel fibroma di almeno 20 centimetri che avrebbe potuto compromettere o comunque esporre a estremo rischio la gestazione.

La giovane si è rivolta al reparto di ostetricia e ginecologia del Santo Stefano, e qui il team multiprofessionale ostetrico-ginecologico e anestesiologico ha esaminato e valutato il delicato e complesso caso e l’equipé supportata da esperienze pregresse di trattamenti chirurgici in gravidanza presso la Fondazione Policlinico Gemelli, ha proposto di effettuare il delicato intervento per rimuovere la consistente massa uterina.

Dopo un confronto diagnostico attraverso risonanza magnetica effettuato con il direttore di radiologia Maurizio Bartolucci e i suoi collaboratori, il team costituito dal dottor Alberto Mattei, direttore del Dipartimento aziendale materno infantile, dalla dottoressa Anna Franca Cavaliere direttore di ostetricia e ginecologia del Santo Stefano, dal viceprimario dottoressa Elisa Scatena, le ostetriche coordinate da Simona Cipriani e Claudia Foglia, insieme all’équipe anestesiologica diretta dal dottor Guglielmo Consales ha eseguito alla 14a settimana di gravidanza l’intervento di rimozione della massa uterina con successo.

La gravidanza è proseguita con decorso regolare, la donna è stata sottoposta a controlli periodici e in Marzo il lieto e atteso fine. Gli stessi ginecologi hanno fatto nascere il bambino, venuto alla luce con il taglio cesareo assistito dal dottor Pier Luigi Vasarri e dal suo team di neonatologi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Era la fine di Luglio quando in due aggredirono un imprenditore picchiandolo fino a farlo finire in ospedale. Il bottino? 2.000 euro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca