Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:36 METEO:VERNIO18°29°  QuiNews.net
Qui News valbisenzio, Cronaca, Sport, Notizie Locali valbisenzio
lunedì 14 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La sede della Nato vista dall'alto: il video dal drone

Cronaca giovedì 06 maggio 2021 ore 12:54

Rapina in villa con sparatoria, 4 arresti

arresto dei carabinieri

Sono stati individuati tra Buggiano e Prato i malviventi che a gennaio svaligiarono una villetta e spararono contro il proprietario



PRATO — Era l'11 gennaio. In quattro entrarono in una villa nel Pratese per svaligiarla e, scoperti dal proprietario, tirarono fuori le armi da fuoco sparandogli contro. Riuscirono a fuggire portando con sé numerosi orologi di valore. L'uomo ne uscì senza conseguenze, ma loro invece da stamani sono in arresto.

I carabinieri di Lucca, in collaborazione coi loro colleghi di Montecatini Terme, hanno infatti eseguito l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Prato nei confronti di 4 cittadini italiani, tutti responsabili del reato di rapina. Tre degli arrestati sono residenti nel comune di Buggiano, in provincia di Pistoia, e hanno rispettivamente 46, 33 e 39 anni. L'altro è residente a Prato e ha 55 anni.

Stamani i quattro sono stati rintracciati presso le rispettive abitazioni e trasferiti in carcere. Sono stati recuperati nel corso delle perquisizioni domiciliari alcuni orologi di valore la cui provenienza è in corso di accertamento. Intanto le indagini proseguono: i carabinieri intendono stabilire se vi siano ulteriori responsabilità oppure se altre persone siano coinvolte.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per anni è stato direttore dell’oncologia pratese. Il ricordo dei colleghi: "Punto di riferimento importante per la ricerca"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca