QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VERNIO
Oggi 10° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valbisenzio, Cronaca, Sport, Notizie Locali valbisenzio
venerdì 24 gennaio 2020

Attualità martedì 10 dicembre 2019 ore 18:50

Sisma, nuove scosse, un'altra notte di angoscia

Proseguono i controlli sulla stabilità degli edifici, ne mancano 700. Lievi danni anche in Valbisenzio. Sciame sismico di entità contenuta



MUGELLO — Si sono conclusi i controlli effettuati dai tecnici del settore sismico della Regione Toscana e del Genio civile sulle scuole di Barberino di Mugello. Gli esiti verranno adesso comunicati al Comune, al quale spetta la dichiarazione formale di agibilità degli edifici. Sono intanto ancora in corso le verifiche di primo livello, ad opera di Vigili del fuoco e tecnici dei Comuni, sulle altre strutture pubbliche strategiche dell'area.

I dati sono emersi durante una riunione fra i responsabili della Protezione civile regionale, i rappresentanti dei Comuni, dell'Unione dei Comuni del Mugello, della Soprintendenza, dei Vigili del fuoco, del Volontariato e del CROSS di Pistoia, la struttura di gestione delle emergenze del Sistema sanitario regionale.

A metà pomeriggio, i pompieri avevano ricevuto 404 richieste di intervento (ieri erano state 550), avevano chiuso 103 interventi, effettuato 57 verifiche di dissesti ed effettuato 41 operazioni i recupero beni. Interventi ancora da evadere: 760.

Il numero di emergenza attivato dalla protezione civile ha ricevuto trecento richieste di intervento anche dalla provincia di Prato, cento delle quali incentrate sulla necessità di sopralluoghi per crepe e distacchi di intonaco. L'80 per cento delle domande è stata evasa e non sono state riscontrati problemi di agibilità.

L'attività sismica che alle 4.35 di ieri ha prodotto una spaventosa scossa di magnitudo 4.5 (vedi qui sotto gli articoli collegati), oggi sta proseguendo con uno sciame di modesta entità: una decina di scosse, al momento, nessuna di magnitudo superiore 1.8. Ma la paura fra la popolazione è ancora tanta ed è prevedibile che il numero di persone che la prossima notte dormiranno nelle strutture di accoglienza della protezione civile aumentino rispetto alle 420 di ieri.

I centri di accoglienza sono stati allestiti nella palestra di Barberino, presso l'autodromo del Mugello, nelle scuole di Galliano e S. Piero e nella palestra di Borgo San Lorenzo. E' in corso di sistemazione un nuovo punto di accoglienza con tende nella zona della Rifle a Barberino. Per le persone malate e in situazione di particolare disagio continuano ad essere disponibili 25 posti nella residenza sanitaria assistita S. Francesco, di cui solo nove sono attualmente occupati. 

I controlli sulla diga di Bilancino e su altri tre invasi del Mugello non hanno fatto rilevare danni o altri problemi, così come quelli effettuati sull'ospedale di Barberino. In corso di riapertura anche l'outlet. Nella notte è crollato il controsoffitto nella chiesa di San Silvestro, già lesionata sulla facciata e nel loggiato; su richiesta della soprintendenza sarà puntellata e per domani è in programma una riunione per la sistemazione delle opere d'arte, trasportate ieri a Firenze. Gravemente danneggiato anche il campanile del convento di Bosco ai Frati dove altre lesioni si sono aperte nella zlona dell'altare. Controsoffitto crollato anche nella chiesa di San Bartolomeo a Petrona; anche in questo la soprintendenza potrà accedere solo insieme ai vigili del fuoco, dopo un intervento di messa in sicurezza.

A Galliano è stato dichiarato inagibile un ambulatorio e sono in corso verifiche sulla Villa Falcucci di Borgo San Lorenzo. A Marradi è crollato un mulino già in grave degrado.

Non è al momento prevedibile quando si concluderanno i controlli nella "zona rossa" istituita ieri nel centro di Barberino ed allargata ulteriormente oggi su richiesta dei vigili del fuoco. Dopo le verifiche di primo livello, i cosiddetti "fast" effettuati dai pompieri e dai tecnici comunali, sono previste dove di renderà necessario altre ispezioni di secondo livello del settore sismico e del genio civile, al termine dei quali verrà stabilita l'agibilità o meno degli edifici.



Tag

Il curioso Drago di Romagna

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità