Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:VERNIO18°35°  QuiNews.net
Qui News valbisenzio, Cronaca, Sport, Notizie Locali valbisenzio
domenica 26 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il patriarca Kirill scivola sull'acqua santa e cade durante la funzione religiosa

Attualità giovedì 26 maggio 2022 ore 15:40

Convegno per l'urologia che compie 50 anni

L'ospedale di Prato
L'ospedale di Prato

Le tappe più significative della diagnosi, della cura e delle terapie saranno al centro dell'iniziativa con i massimi esperti toscani



PRATO — L'urologia pratese diretta dal dottor Franco Blefari compie 50 anni, e il traguardo sarà festeggiato con un convegno in programma il prossimo 28 Maggio al Magnolfi Nuovo in via Gobetti 79 a Prato. L’evento sarà un’occasione per ripercorrere le tappe più significative della diagnosi, cura e delle terapie in campo urologico con i massimi esperti della toscana, nonché un'opportunità di confronto sulle novità chirurgiche e terapeutiche attuali con uno sguardo alle prospettive future più innovative.

L’evento è articolato in 4 sessioni dedicate al carcinoma della prostata, al carcinoma renale, all’ ipertrofia prostatica benigna e alla litiasi,disfunzione erettile e uroginecologia. 

In apertura del convegno, alle 9, sono previsti i saluti del segretario generale della Società Italiana di Urologia Giuseppe Carrieri a cui seguiranno le presentazioni: “Le realtà urologiche regionali” a cura di Walter Altibani della Società Italiana di Urologia, “L’urologia in Toscana 50 anni di storia” a cura di Marco Carini e “L’Urologia di Prato, chi l’ha vissuta” a cura degli ex direttori della Urologia di Prato Roberto Benelli e Marco Gavazzi. Il convegno si conclude con un dibattito.

A Prato il reparto di urologia è nato 50 anni fa con il primario professor Bernardo Torchiana, recentemente scomparso. Successivamente è stato diretto dal professor Marcello Amato. Nel corso degli anni sono state sviluppate le metodiche endourologiche e la chirurgia di urologia maggiore. Due medici dell’Urologia pratese vennero scelti come primari in altri ospedali: il professor Massimo Muzzarelli a Pistoia ed il dottor Fabio Mondaini a Livorno.

Nel 1997 la direzione del reparto passò al dottor Roberto Benelli che favorì il processo di adeguamento tecnologico con particolare riguardo alle metodiche meno invasive. Nel 2002 per la direzione della Unità operativa Urologia dell’ospedale di Orvieto fu nominato il dottor Franco Blefari, urologo a Prato.

Nel 2008, dopo un periodo di responsabilità dell’Unità operativa affidata al dottor Marco Gavazzi, la direzione della Unità Operativa fu affidata al dottor Franco Blefari, tutt’ora direttore della struttura. Con Blefari è stata messa a punto l’organizzazione del nuovo modello assistenziale per “intensità di cure” ed intrapreso un adeguamento tecnologico con l’acquisizione del Laser ad Holmium per il trattamento dell’ipertrofia prostatica che, tutt’oggi, fa dell’Urologia di Prato un punto di eccellenza in Toscana e in Italia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
196 contagi e nessun decesso nel Pratese. Dal bollettino regionale i dati che fotografano le ultime 24 ore sul fronte epidemico
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità