Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:VERNIO15°  QuiNews.net
Qui News valbisenzio, Cronaca, Sport, Notizie Locali valbisenzio
martedì 20 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Anche i bambini in Kenya ballano scatenati «Tuta gold» di Mahmood

Cronaca venerdì 03 febbraio 2023 ore 16:55

Dogane, nel 2022 milioni di imposte recuperate

I funzionari dell'Agenzia delle dogane durante un'operazione

I funzionari dell'Agenzia per le dogane e monopoli hanno intercettato una quantità di omissioni. In aumento le violazioni sulla sicurezza dei prodotti



PRATO — Milioni di imposte recuperate e aumento delle violazioni riscontrate riguardo alla sicurezza dei prodotti: sono gli estremi dell'azione di contrasto alle frodi svolta dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (Adm) di Prato e Pistoia nel corso del 2022.

L’attività di analisi dei rischi territoriale si è basata sull’individuazione, prevenzione e repressione di illeciti tributari (dazi, Iva, accise) e sulla lotta alle frodi e agli illeciti extratributari (sicurezza prodotti, contraffazione, Made in Italy, ecc.). Le verifiche condotte dai funzionari Adm hanno prodotto l’accertamento di una maggiore Iva pari a quasi 38 milioni di euro.

Per quanto concerne il settore delle accise, nell’ambito dei controlli inerenti alla corretta applicazione del beneficio fiscale a favore degli esercenti attività di trasporto merci sono stati constatati maggiori diritti pari a 69mila euro per indebite compensazioni.

Dai controlli a carico dei venditori di energia elettrica e gas ai consumatori finali sono stati constatati omessi versamenti di ratei e conguagli per complessivi 108mila euro. Complessivamente le attività di controllo nel settore delle accise hanno consentito all’Ufficio di constatare un recupero di imposta per complessivi 180mila euro.

Nell’ambito dell’attività antifrode nel settore extratributario, nel corso dei controlli sulle merci in importazione particolare attenzione è stata rivolta alle merci sospettate di non garantire gli standard di sicurezza imposti dalla normativa di settore dell’Ue. In tale ambito si è registrato un notevole aumento delle violazioni, con il dato 2022 risultato più che triplicato rispetto al 2021 e merci dichiarate all’importazione prive di etichettatura o apparecchi elettrici contenenti pile privi di pittogrammi per lo smaltimento dei rifiuti.

In materia di sicurezza dei prodotti dichiarati all’importazione, sono stati sequestrati 2.630.669 pezzi di merci irregolari (tra i quali 2.530.000 mascherine chirurgiche) con l’applicazione di sanzioni per oltre 73mila euro e l’attivazione di 6 procedimenti penali ipotizzando i reati di frode in commercio, induzione in errore di pubblico ufficiale nella redazione di atto pubblico e immissione sul mercato di prodotti pericolosi.

Nell’ambito dei controlli messi in atto per combattere il fenomeno della contraffazione, nel 2022 sono state constatate 9 violazioni relative alla tutela di marchi registrati


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato investito da un veicolo che lo ha spinto contro il muro. Malgrado l'intervento dei soccorritori per lui non c'è stato nulla da fare
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca