Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:00 METEO:VERNIO20°33°  QuiNews.net
Qui News valbisenzio, Cronaca, Sport, Notizie Locali valbisenzio
venerdì 30 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
«È la mia ragazza», il coming out di Lucilla Boari

Attualità mercoledì 20 maggio 2020 ore 11:26

Elicottero a bassa quota, ispezione ai cavi Enel

elicottero

Controlli aerei su quasi 2.000 chilometri di cavi elettrici tra Firenze, Prato, il Mugello e l'empolese. Nessuna interruzione del servizio



PRATO — Se vedete un elicottero volare a bassa quota sopra i cavi dell'elettricità, è quello impegnato da ora, per alcune settimane, nel controllo dall'alto di 1.900 cavi elettrici e di qualche centinaio di sezionatori aerei di manovra. A occuparsi del controllo è E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione. 

I cavi ispezionati alimentano 3.348 cabine elettriche di trasformazione, 1.494 posti di trasformazione a palo che forniscono energia a 180.295 clienti di bassa tensione e a 543 clienti di media tensione.

Questi, in ordine alfabetico, i Comuni interessati dai controlli: Bagno a Ripoli, Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Calenzano, Campi Bisenzio, Carmignano, Castelfiorentino, Certaldo, Empoli, Fiesole, Figline e Incisa Valdarno, Firenze, Firenzuola, Fucecchio, Gambassi Terme, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Marradi, Montaione, Montelupo Fiorentino, Montemurlo, Montespertoli, Pelago, Poggio a Caiano, Pontassieve, Prato, Reggello, San Casciano in Val di Pesa, San Godenzo, Scandicci, Scarperia e San Piero, Sesto Fiorentino, Signa, Tavarnelle Val di Pesa, Tredozio, Vaglia, Vaiano, Vernio, Vicchio, Vinci.

Attraverso la verifica con l'elicottero, effettuata con tecnologie di ultima generazione, si possono controllare le linee aeree, difficilmente controllabili da terra attraverso la rilevazione visiva, ad elevata risoluzione, di eventuali anomalie e la ripresa video della situazione degli impianti. In questo modo non si interrompe il servizio e al termine dell'ispezione, che durerà alcune settimane, si passerà alla fase operativa nel caso emergano situazioni in cui sia necessario intervenire. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ieri si erano registrati 40 nuovi positivi a livello provinciale, e oggi nel solo capoluogo i casi in più sono 47. Ecco i dati della corsa del virus
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità